Avvisiamo tutti gli utenti che lo shop dei Genietti rimarrà chiuso dal 07/08 allo 02/09 compresi per ferie.

Tutti gli ordini pervenuti dal 7 agosto al 2 settembre verranno evasi solamente dal 3 settembre 2019

(+39) 0573.91.90.74CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Tartufi di camembert di bufala e mandorle - Di Shamira Gatta

Proprio qualche giorno fa abbiamo pubblicato una una ricetta con gli ultimi tartufi marzuoli, una fresca e veloce tartare di vitella con pesto di cavolo nero e, ovviamente, tartufo.

Ma per chi ama questo fungo ipogeo come noi (ebbene si, il tartufo non è un tubero come molti credono, ma un fungo ipogeo), è possibile averlo comodamente a disposizione per tutto l’anno: basta un buon patè in barattolo da utilizzare all’occorrenza.

Di solito i patè vengono utilizzati per il condimento di paste e risotti, ma possono esserci tanti modi per utilizzarlo, ad esempio realizzando questa ricetta nata da una idea particolare: dei finti tartufi di camembert di bufala con patè di porcini e tartufo, ricoperti di polvere di porcini, shiitake e olive nere, ed impreziositi da foglie d’oro.

finti tartufi da spalmare

In pratica una ricetta che quasi si spiega da sola, ma che contiene anche una nota particolare conferita dalle mandorle e dal parmigiano, che ben si sposano con funghi e tartufi.

L'impasto dei tartufi di camembert di bufala

Ingredienti:

  • 400 g di camembert di bufala privato della crosta
  • 100 g di mandorle spellate
  • 100 g di parmigiano
  • 50 g di patè di funghi e tartufo
  • Pepe lungo
  • Sale

Il primo passaggio consiste nel macinare finemente le mandorle fino ad ottenere una farina e successivamente passare la polvere di mandorle ottenuta in forno a 80° per 10 minuti in modo da “asciugarla”.

A questo punto grattugiate il parmigiano ed unitelo al camembert di bufala mescolando bene, aggiungete quindi la farina di mandorle assieme al patè e pepate. Aggiustate di sale se necessario, per poi lasciare questo composto a riposare per almeno 10 minuti in frigorifero.

La copertura del tartufo

Ingredienti:

  • 5 funghi shiitake secchi
  • Qualche lamella di fungo porcino secco o essiccato
  • Polvere di olive nere al forno 1 cucchiaio

Questa parte della ricetta è molto semplice, basterà tritare insieme tutti gli elementi secchi per ottenerne una polvere fina. Se invece avete intenzione di partire da ingredienti freschi tagliateli sottilmente e lasciateli essiccare nell’essiccatore per una notte a 60°. In ogni caso, dovreste ottenere una copetura scura e saporita, che darà il giusto aspetto al vostro "Tartufo finto".

tartufi finti da spalmare

Finitura e impiattamento

Ingredienti:

  • Foglie d’oro
  • Crostini

Ora è il momento di procedere a impiattare: prelevate con due cucchiaini delle piccole porzioni di impasto di camembert e rotolatele nella polvere per la copertura, per poi procedere a dare un forma irregolare con le mani, cercando di imitare un tartufo. Disponete i tartufi appena ottenuti su un vassoio, decorateli con la foglia d’oro e serviteli accompagnando con crostini croccanti su cui spalmare i vostri piccoli, finti, tuberi profumati.

 

Lascia un Commento