(+39) 0573.91.90.74CONTATTACI
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Epic Fail: Come apparecchiare la tavola (aka almeno il coltello mettilo dalla parte esatta)

Potete essere bravi in cucina quanto volete, ma anche l’occhio vuole la sua parte e una tavola ben apparecchiata ben dispone gli ospiti per la cena e vi farà fare bella figura. Allo stesso modo, per non sentirvi a disagio di fronte a tavole apparecchiate in maniera formale, è necessario sapere quali posate e bicchieri usare all’inizio o alla fine di un pasto. Vi ricordate Julia Roberts in Pretty Woman che cerca di imparare quali posate usare per ogni portata? Ecco, non solo chi ha in programma una cena con Richard Gere dovrebbe farlo! Ecco alcuni consigli presi dal Galateo su come si apparecchia la tavola:

  • Piatti. Sistemare il piattino per l’antipasto sul piatto piano e portare in tavola successivamente il piatto fondo già riempito con la minestra. Per servire la pastasciutta si usano invece i piatti piani, ma se non se ne possiede abbastanza va bene utilizzare quelli fondi. Il piattino per il pane va messo in alto a sinistra, meglio se coperto con un tovagliolino. Se si sceglie di mettere i sottopiatti non dovranno mai essere tolti per tutta la durata del pranzo o della cena.

 

  • Posate. Scegliere le posate in base al menù; in tavola ce ne dovranno essere tante quante le portate, disponendo all’esterno le prime da utilizzare e procedendo a scalare verso l’interno. A destra del piatto dovranno essere messi tutti i coltelli con la lama rivolta verso l’interno; se servono anche dei cucchiai con il lato concavo rivolto verso l’alto. L’unica forchetta ammessa da questo lato è quella per le ostriche. Le forchette vanno sistemate dal lato sinistro, con le punte rivolte verso l’alto. Le posate per dessert e frutta vanno messe nello spazio tra il piatto e i bicchieri: il manico delle forchettine dovrà essere rivolto verso sinistra, mentre quello del coltello verso destra.

 

  • Bicchieri. Il numero e la disposizione dei bicchieri dipende dalle bevande che verranno servite durante il pasto. Da sinistra verso destra trovano posto il bicchiere dell'acqua e quello del vino; se si prevede di servire vino bianco e vino rosso occorrono due bicchieri. La disposizione in questo caso sarà: acqua, vino rosso, vino bianco. Se si serve l'aperitivo in tavola è necessario mettere anche il flute, che si disporrà dietro agli altri bicchieri, nello stesso posto di un eventuale bicchiere per lo champagne o un vino particolare per il dessert.

 

  • Tovagliolo. Non ha una posizione fissa, anche se tradizionalmente viene messo a destra delle posate. La cultura francese lo vuole collocato nel piatto o nel bicchiere con eventuali tecniche particolari di piegatura. Nelle tavole eleganti vengono tuttavia preferite le piegature più sobrie perché denotano poca manipolazione del tovagliolo e quindi più igiene.

 

  • Centrotavola. Una composizione di fiori, di verdure, di erbe aromatiche o altro va è perfetta per dare un tocco di eleganza all’apparecchiatura. L’importante è che ci sia spazio sufficiente in tavola e che sia bassa, affinché non sia di intralcio durante la conversazione.

 

  • Segnaposti. Va posizionato in alto a destra, fra il piatto e i bicchieri. Lo spazio da riservare sulla tavola ad ogni commensale deve essere di almeno 50 centimetri fra il centro di un piatto e l'altro per assicurare libertà di movimento ad ogni ospite.

Non sembra così difficile, no?

Lascia un Commento